L’esplosione sexy di Marta Falcone

Marta FalconeFonte

L’ex Lollipop con Vera e Severa a Tgcom

Un video con sensualità latina, ritmo ma anche con scene sexy insieme a Milton e un pitone – vero – sul letto. Ecco gli ingredienti di “Vera e Severa” il nuovo singolo di Marta Falcone che ne segna il ritorno dopo l’esperienza con le Lollipop. Archiviata l’amarezza per lo scioglimento del gruppo (“occupate a pensare ai litigi stupidi”), la cantante a Tgcom confessa di esser cambiata, tirando fuori “la mia vera Essenza, il mio vero Spirito”.

Dunque sei “Vera e Severa”?
In questo pezzo c’è tutta me stessa dalle parole, alla musicalità, alla sensualità e al video. Sotto ogni aspetto della vita, che sia privata o professionale, sono realmente così,  Vera e Severa. Ci sono arrivata piano piano, prima non lo ero. Tendevo a nascondermi, ad accontentarmi e a vivere di rimpianti. Le esperienze vissute e le persone che ho incontrato nel mio percorso mi hanno cambiata. Non è stato facile arrivarci ma, stanca di tutto quello che mi stavo creando intorno, ho deciso di ripartire da capo, tirando fuori la mia vera Essenza, il mio vero Spirito e questo ha portato la naturale sofferenza di qualcuno.

Sono passati cinque anni da  “Dreamin’ Of Love” poi il silenzio. Cosa è successo?
Il contratto con la Wea è scaduto nell’agosto del 2004 proprio dopo l’uscita del singolo “Dreamin’ Of Love” e dell’album “Together”. Eravamo un pò stanche degli attriti che c’erano tra di noi e spinte dalla delusione della risoluzione del contratto abbiamo deciso di allontanarci per un pò. Ognuna di noi ha scelto strade differenti. Chi ha ripreso gli studi, chi ha continuato a cantare o a condurre. Io, demotivata ho deciso di ritornare ad una vita più tranquilla, anche se dopo 3 anni e mezzo non è facile riprendere le vecchie abitudini. Da qui è nata la mia passione per il mondo latino e in particolare la salsa. Mi ha aiutata a superare un cambiamento duro, forse non facile da capire. Dopo questi 5 anni di silenzio, torno con un pezzo dai ritmi di salsa, con sonorità latine, raccontando la mia rinascita artistica e non. Sono molto più serena, consapevole di quello che sto facendo e di come lo sto facendo.

Nel video c’è anche Milton come mai lo avete coinvolto nel progetto?
Ho conosciuto Milton , molto superficialmente, nel periodo Lollipop. L’ho ritrovato dopo 5 anni grazie ad amici in comune e quando io e il mio produttore Giovanni Sala abbiamo pensato alla sceneggiatura del video, per una serie di motivazioni, abbiamo pensato subito a lui. Il “mio fidanzato” doveva essere bello e “dannato”, con lo sguardo intrigante da uomo sicuro e pieno di sè e possibilmente latino non poteva essercene uno migliore. Siamo rimasti tutti molto soddisfatti del suo lavoro e della sua professionalità.

Imbarazzata per le scene sensuali con lui?
Sono state più imbarazzanti le scene al ristorante, dovevamo comunicare a sguardi. Senza parlare e senza muoverci dovevamo dirci molto. Nonostante avessi fatto altri video con le Lollipop questa è stata un’esperienza nuova, sembrava di girare un film e dovevo recitare davanti a uno staff di 15/20 persone facendo finta di essere realmente in un ristorante sola con il mio uomo. Una volta rotto il ghiaccio le scene più intime sono state una passeggiata. Grazie anche alle direttive eccezionali del regista Lorenzo Vignolo, del Direttore della fotografia Angelo Stramaglia e di tutto lo staff della StarlightFilmFactory. Hanno fatto un capolavoro!

C’era anche un serpente nel letto, frutto di montaggio o era vero?
Il pitone era verissimo e splendido! Giulio Cesare, me lo sono accarezzato e sbaciucchiato  prima della scena, aveva bisogno di coccole, sto quasi pensando di comprarne uno! è stato divertentissimo e tenerlo a bada nel letto non è stato facile!

Ripensando al progetto Lollipop quali sono stati gli errori commessi?
Di errori con le Lollipop ce ne sono stati tanti. Alcuni per colpa nostra altri no. Siamo state catapultate in fretta in un mondo forse troppo grande per noi e per la nostra poca esperienza. In meno di un anno abbiamo fatto cose che i grandi artisti fanno in una lunga carriera. Eravamo giovani e troppo occupate a pensare ai litigi stupidi piuttosto che a crescere artisticamente rafforzando il gruppo.

E i lati positivi?
Con le Lollipop mi si è aperto un mondo, sono cresciuta molto. Mi si è rafforzato il carattere, sono diventata donna e musicalmente ho fatto molte esperienze. Ho iniziato un percorso di vita diverso e sono felice. Ho conosciuto persone per me importanti, che mi hanno insegnato i mille volti della Musica, che mi hanno fatto emozionare e soprattutto che mi hanno fatto capire di cosa avevo bisogno.

Cosa ricordi dell’esperienza di Sanremo?
Sanremo è forse il desiderio più forte di ogni cantante in Italia. Ricordo ancora oggi quando ci hanno comunicato la nostra presenza, avevamo le lacrime agli occhi. E’ stata un’esperienza indimenticabile vissuta con spensieratezza e incoscienza. Ci siamo divertite anche se le performances non sono state il massimo. Non voglio giustificarmi ma la gestione artistica del nostro gruppo ha lasciato un pò a desiderare e purtroppo si è visto.

A quando il nuovo album?
Ho già altri pezzi in cantiere, alcuni sono pronti e usciranno a breve. A settembre/ottobre il prossimo singolo e per fine anno un Ep contenente 6 brani di cui un paio di cover.

Puoi anticiparci di cosa parleranno i prossimi brani inediti?
Saranno pezzi principalmente autobiografici, raccontano quella che sono sotto altri aspetti, non si vedrà solo il lato Severo ma anche quello romantico… sono una amante dell’amore. Uno in particolare, al quale sono molto legata, avrà invece una linea più spirituale e divina…

L’esplosione sexy di Marta Falconeultima modifica: 2009-07-02T17:54:45+02:00da sfaffmasters
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento